Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

 

Nel 2013 sono venuta a conoscenza di un' associazione onlus l' A.S.A.A. che aiuta le nuove volpi ad accettare questa curiosa compagna di vita : l'alopecia.
Ascoltando le storie di donne come me è nata la Volpe Scalza, un luogo in cui riprendersi il gusto di andare dal parrucchiere, dove tornare a pensare che si può ridere e giocare senza prendersi troppo sul serio, ma sopratutto un luogo dove riscoprire il gusto di essere femminili.

 

Una delle cose fondamentali per le donne come me che per qualche motivo si trovano "scalze" è riuscire a ritrovare una propria identità, una nuova immagine in cui sentirsi bene, riconoscersi e farsi riconoscere e se per farlo ci si affida ad un accessorio o che si rimane a testa "scalza" non ha importanza.

 

Anche quando il disagio viene provocato da cicli di chemioterapia a mio parere non si deve smettere di sentirsi bella e femminile, perché giocare e ridere è sempre il miglior modo per affrontare la vita.